Contrada Sovrana dell'Istrice

La contrada di Camollia vince il Palio del 2 luglio 2002 e fa il bis. Già nel 2000, dopo venticinque anni di attesa, il Palio della Madonna di Provenzano era andato all'Istrice, grazie all'impresa di Trecciolino su Gangelies.

 

la mossa San Martino La corsa Casato l'arrivo

Protagonisti di una corsa spettacolare sono il fantino Luca Minisini, detto Dè, e il cavallo Ugo Sancez.

La sfilata

Le vie della contrada si riempiono di gioia e di bandiere. La festa della vittoria è il momento in cui lasciare libero sfogo alla felicità; così, se nel 2000 si preferisce ricordare le vittorie "storiche" dell'Istrice, con oltre 700 costumi d'epoca, quest'anno la scelta cade sul mondo delle fiabe, della mitologia, della fantascienza: un'esplosione di colori che invade tutto il rione della contrada.

il cencio dipinto da Jim Dine La festa

il cencio dipinto da Luigi Ontani

bozzetto del 1927

RINGRAZIAMENTI

Grazie a Filippo Fineschi, responsabile costumi per la festa del 2000, per la simpatia.

Grazie a Michele Riccucci, responsabile costumi per la festa del 2002, per la pazienza e l'ospitalità, oltre che per il materiale fornito per questa pagina.

Grazie a tutta la Contrada Sovrana dell'Istrice, per i bei momenti che ci ha regalato.

bozzetto del 1878

www.istrice.org il sito della vittoria del 2 luglio 2000
www.doppiosogno.org il sito della vittoria del 2 luglio 2002
Porta Camollia

Piazza Salimbeni

Via Camollia

TR